oscar 2016 2Nella notte del 28 Febbraio, presso il Dolby Theatre di Los Angeles, si è tenuta la premiazione degli Academy Awards 2016. Giunti alla 88° edizione degli Oscar, la manifestazione cinematografica più famosa del mondo anche quest’anno ha lasciato, fino alla fine, spettatori, attori e registi con il fiato sospeso: chi si sarebbe aggiudicato la tanto ambita statuetta d’oro?

Eppure dopo anni d’attesa finalmente ad aggiudicarsi il premio come miglior attore protagonista, è stato l’attore Leonardo Di Caprio, con il film The Revenant. Quest’ultimo, da più di un anno, al centro di un fenomeno mediatico divenuto virale a causa dei tantissimi fan indignati per le sconfitte agli Academy Awards precedenti, ha potuto finalmente condividere questa immensa gioia con i suoi seguaci.

Premiata anche la regia del film ad opera del regista Alejandro González Iñárritu e la fotografia,Brie Larson diretta dal grande direttore messicano Emmanuel Lubezki, vincitore di tre Premi Oscar consecutivi per la fotografia: nel 2014 per il film Gravity, nel 2015 per il film Birdman e infine quest’anno per il film The Revenant.

Il premio come miglior film, è invece andato a Il caso Spotlightdiretto da Thomas McCarthy. La pellicola è stata premiata per la migliore sceneggiatura originale. Un’opera rigorosa, realistica e magnetica, Il caso Spotlight, ripercorre le vicende dell’inchiesta giornalistica degli anni 2001-2002 riguardo i casi di pedofilia dei preti dell’arcidiocesi di Boston, avvenuti negli anni ’80. La scelta di premiare il film di McCarthy, probabilmente, manifesta il desiderio dell’Academy Awards di lanciare un segnale al mondo ecclesiastico affinché vi sia sempre più impegno nel far si che certi orrori non si verifichino nuovamente.

E’ stata invece inaspettatamente l’attrice Brie Larson ad aggiudicarsi il premio come migliore attrice protagonista, con il film Room, diretto da Lenny Abrahamson, che ha battuto le favorite Jennifer Lawrence e Cate Blanchett. Mentre, Mad Max: Fury Road, diretto da George Miller, è il film che ha conquistato più statuette (6 in tutto) tra cui l’Oscar per il montaggio e i costumi.

ennio morricone oscar 1Anche l’Italia è stata protagonista dell’evento grazie al maestro Ennio Morricone che, all’età di 87 anni, si è aggiudicato l’Oscar per la miglior colonna sonora con film di Tarantino The Hateful Eight. Morricone sul palco per ritirare il premio, visibilmente commosso, ha dichiarato: “non c’è grande musica senza grande film; dedico questa vittoria a mia moglie Maria”.

A presiedere l’apertura della kermesse è stato l’attore comico afro-americano Chris Rock, che ha esordito con un sarcastico monologo incentrato sull’esclusione di papabili candidati di colore alle nominations agli Oscar 2016. Le capacità comiche dell’attore sono servite a ironizzare sul tema e a stemperare una polemica che nelle ultime settimane aleggiava con insistenza sulla manifestazione cinematografica rischiando di guastarne il clima gioioso e leggero che caratterizza l’evento. Commovente anche l’esibizione della cantante Lady Gaga che ha eseguito un brano al pianoforte, dividendo il palco più blasonato d’America con numerosi giovani, per manifestare tutto il proprio sostegno alle vittime di violenza sessuale.

Gli altri premi sono stati:

Miglior attore non protagonista: Mark RylanceIl ponte delle spie;

Miglior attrice non protagonista: Alicia Vikander, The Danish Girl;

Miglior sceneggiatura non originale: La grande scommessa di Adam McKay;

Miglior film in lingua straniera: Il figlio si Saul (Ungheria) di László Nemes;

Miglior film d’animazione: Inside out;

Miglior effetto speciale: Ex machina;

Miglior canzone: Writing’s on the wall (Jimmy Napes e Sam Smith), Spectre.

A proposito dell'autore

Nato a Caserta ma residente a Napoli, classe '94, italo-francese, è studente di Scienze della Comunicazione presso l'Università Suor Orsola Benincasa dal 2014. Appassionato di cinema, teatro, letteratura, musica e arti visive, ha partecipato negli ultimi anni a festival cinematografici in territorio napoletano e a giurie di concorsi di corti e lungometraggi. Ha lavorato come attore presso la compagnia teatrale "La Mansarda Teatro Dell'orco" e sta lavorando presso il Master in Cinema e Televisione del Suor Orsola Benincasa, svolgendo attività redazionale.

Post correlati